Prontodentista.itProntodentista.it

Ricerca

Homepage


Pagina 1 2 3 4 »

martedì 0 5 luglio 2016

Si può effettuare lo sbiancamento pur avendo una facetta dentale?

Si può farlo ugualmente ma deve tener conto che i manufatti come faccette, otturazioni e protesi di varia natura non si sbiancano.

martedì 0 1 marzo 2016

Sento molto parlare dello sbiancamento led come una forma più soft di sbiancamento. Sa dirmi qualcosa sulla sua efficacia e se (e perché) sia effettivamente meno aggressivo?

Le lampade da sbiancamento (siano essere led o di altra natura) hanno lo scopo di potenziare e/o velocizzare l'effetto del prodotto sbiancante applicato sui denti. Quest'ultimo può avere concentrazioni del principio attivo molto variabili, ed è da questo e dal tempo di contatto che dipende se un trattamento è "intensivo" oppure "soft". I trattamenti professionali eseguiti in studio, proprio per il fatto di essere eseguiti sotto controllo medico vengono in genere svolti con prodotti a concentrazioni di principio attivo alte, cui si associa un effetto sbiancante veloce. In questi casi esiste la possibilità di ottenere una aumentata sensibilità dentale transitoria. Se desidera un trattamento più "soft" le suggerisco di chiedere al suo dentista un trattamento domiciliare. E' sempre un trattamento professionale perchè richiede la realizzazione di mascherine personalizzate, ma le consente un tempo di contatto con lo sbiancante maggiore, a fronte di un prodotto con principio attivo meno concentrato e quindi anche minor effetto sensibilizzante. Inoltre le mascherine possono essere riusate in seguito per richiami.

martedì 1 6 febbraio 2016

Ho 23 anni e vorrei effettuare uno sbiancamento, ma ho i due incisivi con lo smalto lesionato. Potrebbe essere pericoloso? La mia dentista sconsiglia a prescindere lo sbiancamento perché secondo lei troppo aggressivo. Lei sa consigliarmi un tipo di trattamento più leggero da richiedere?

Effettivamente i trattamenti in studio usano agenti sbiancanti a concentrazioni molto elevate, ed alcuni studi sembrano dimostrare che non sono privi di effetti collaterali (anche se poco frequenti) nel lungo periodo. In genere molto meglio tollerati, se pur ugualmente efficaci, anche se con tempi di applicazione ben superiori sono i trattamenti domiciliari con mascherine personalizzate che si fanno sempre dal dentista. Si portano di notte in genere per una settimana, e le mascherine rimangono per eventuali richiami a distanza di uno o più anni

lunedì 0 8 febbraio 2016

Sto pensando di fare uno sbiancamento: si hanno migliori risultati con laser o luce fredda? Ci sono contro indicazioni o pericoli per la salute dei denti?

Quale che sia la luce applicata, laser, calda o fredda non cambia. Questa serve solo ad attivare il prodotto che viene messo a contatto sui denti. Quindi la riuscita del trattamento dipende da quello. Oltre ad una sensibilizzazione che dovrebbe essere sempre temporanea non dovrebbero esserci altri pericoli, Ma il mio personale parere mi porta oggi a preferire i trattamenti meno aggressivi e più lenti rispetto a quelli più veloci effettuati con agenti sbiancanti molto attivi.

lunedì 0 8 febbraio 2016

I dentifrici al bicarbonato funzionano? Quale metodo efficace consigliate per sbiancare i denti?

I denti si macchiano in profondità molto lentamente con il passare degli anni, ed in superficie molto più velocemente con le sostanze più comuni come caffè, te, fumo ed altro. I dentifrici con particelle granulose, come quello di cui parla, sono in grado di rimuovere più efficacemente di un dentifricio normale la patina di macchie dalla superficie come fa il dentista quando lucida i denti dopo la igiene orale, e sono indicati per ritornare al nostro colore naturale. Per sbiancamento vero e proprio invece, in genere si intende un trattamento che mira a far diventare il dente più bianco del suo colore naturale, agendo in profondità. Non è quello che può aspettarsi da quel tipo di dentifricio.

Pagina 1 2 3 4 »

Indietro Fai la tua domanda