Prontodentista.itProntodentista.it

Ricerca

Homepage


Pagina « 1 2 3 4 5 6 7 »

martedì 2 3 giugno 2015

avendo il problema dei denti che si macchiano facilmente con macchie marroni sia attorno al colletto che in vari punti del dente(non fumo,non bevo bibite gassate, thè e neanche caffé, tutto ciò da un'anno e mezzo dopo una detartrasi) ,il mio smalto dentale è poroso...controllando in vari siti internet ho scoperto questo prodotto: gc tooth mousse recaldent, vorrei chiedere: potrebbe aiutare il mio problema? resto un pò dubbiosa su certi ingredienti che contiene tra cui l'acido fosforico che sarebbe quella sostanza che viene aggiunta alle bevande gassate e quindi è anche corrosivo...potrebbe essere dannoso sui miei denti? un altro dubbio: la mia igienista mi aveva consigliato l'uso del gel elmex al fluoro 2 volte a settimana ...le mie macchie sono marroncine, potrebbe macchiare i denti questo gel?

Le macchie “esogene” (provocate da agenti esterni) sui denti possono accumularsi a causa di sostanze presenti nella dieta o portate frequentemente nel cavo orale per vizio o abitudine. Classiche le macchie da fumo, ma anche quelle ormai rare di falegnami e calzolai (per l’abitudine di tenere chiodi di ferro tra i denti). Di natura parzialmente endogena quelle provocate dai microorganismi cromofori, che in genere spariscono dalla flora ospite della cavità orale dalla pubertà in avanti. Il prodotto citato (tooth mousse), peraltro specialità medicale già da diversi anni usata da molti dentisti anche in Italia, ha effetto se tenuto a contatto dello smalto dentario per un tempo prolungato (30-120 minuti) e per un ciclo di 7-20 giorni, tramite mascherine appositamente confezionate. Finora gli effetti ottenuti, in studi sperimentali ed uso clinico, hanno mostrato ricalcificazioni di piccoli difetti dello smalto, con diminuzione di ipersensibilità acquisite. Ruvidità o “porosità” non sono suscettibili di “autoriparazione” con tali metodiche. Elmex ha invece benefico effetto solo sulla aumentata sensibilità.

martedì 2 3 giugno 2015

sono una ragazza di 19 anni e, nonostante io curi particolarmente i miei denti, non sono bianchi come li vorrei. Per questo sono andata a fare uno sbiancamento dal mio dentista che, a parte il prezzo supercaro, mi ha lasciato i denti sensibilissimi. Ora, ho visto su internet prodotti come E-bright, Ionic White…etc. che sembrano essere miracolosi. Lei li consiglia o trova che siano prodotti scadenti e pericolosi?

L’aumento di sensibilità è uno degli effetti collaterali dello sbiancamento, specie quando condotto con metodiche più spinte. In genere la situazione si normalizza in pochi giorni seguendo i consigli del dentista o igienista che lo ha effettuato. I prodotti ad uso domiciliare sono in genere quasi inefficaci

martedì 1 6 giugno 2015

lo smalto dei miei denti superiori d'avanti sono per meta' con smalto consumato, quasi trasparenti..Come e' possibile? ci sono rimedi,cure e possibilità di riavere uno smalto dentale nuovo? Io ho 23 anni ed ho davvero paura di questa cosa..

è strano che lo smalto alla sua età sia consumato, comunque si possono mettere delle faccette in ceramica o in composito

martedì 1 9 maggio 2015

Vorrei sottoportmi ad uno sbiancamento professionale, tuttavia alcuni dei miei denti (in fondo alle palette e in piccola parte sul laterale sinistro) presentano delle piccole macchie di smalto che si accentuano dopo pulizie dentali, in modo particolare quelle sulle palette. É possibile farlo comunque o sarebbe rischioso? Carolina

Lo sbiancamento va considerato con attenzione quando sono presenti delle macchie strutturali sugli elementi dentali perché potrebbero evidenziarsi ancora maggiormente. Andrebbe fatto un attento esame clinico per capire che tipo di macchie sono e quali vantaggi potrebbero esserci con lo sbiancamento.

mercoledì 0 6 maggio 2015

Volevo chiedere se si può mettere una protesi provvisoria alla mia bimba di 5anni perché ha perso 4 denti superiore. Sono rotti e non hanno un aspetto gradevole.

Se i denti della bambina sono fratturati in seguito a trauma il dentista di famiglia potrà valutare lo stadio di esfoliazione dei denti decidui e decidere con voi se ricostruirli, seguendo la permuta dentale. Se sono stati perduti di nuovo è lo stadio di sviluppo dei denti permanenti che deve essere valutato e può essere indicata una visita dallo specialista in ortodonzia che potrà seguire la bambina insieme al dentista di famiglia. Se il problema è relativo a carie destruenti il dentista dovrà valutare eventuali cure conservative (otturazioni) per non creare problemi ai denti permanenti che dovranno prendere il loro posto.

Pagina « 1 2 3 4 5 6 7 »

Indietro Fai la tua domanda