Prontodentista.itProntodentista.it

Ricerca

Homepage


Pagina « 1 2 3 4 5 »

martedì 0 3 maggio 2016

Da qualche tempo ho dolori molto forti e ripetuti (anche se alternati) ai primi o secondi molari di ogni lato dell'arcata superiore. Per alleviare il dolore prendo spesso un antidolorifico, ma da qualche tempo non mi fa più tanto effetto e il dolore non fa che peggiorare. Cosa devo fare?

Non è facile darle indicazioni con gli elementi a disposizione, e soprattutto mi sembra insolito che i suoi dolori siano alternati e che con i comuni antidolorifici non riesca ad averne ragione. Dubito si tratti di comune "sensibilità dentale", le suggerisco di farsi visitare da un professionista.

mercoledì 1 6 marzo 2016

Ho un forte dolore ai denti, ma soprattutto alle protesi. Non mi è mai successo prima: quale potrebbe esserne la causa? E cosa posso fare?

Purtroppo è difficile risponderle basandomi solo sulle informazioni che ricevo da lei. Potrebbe trattarsi di una gengivite dovuta alla presenza di residui soprattutto al di sotto delle protesi fisse. Nell'immediato può affrontare il problema utilizzando colluttori antinfiammatori e collutori disinfettanti, ma è necessario che effettui una visita specialistica per convalidare la mia diagnosi.

martedì 1 5 marzo 2016

Sono andata dal dentista per fare un controllo alla sensibilità dei denti. Abbiamo riscontrato una mancanza di sensibilizzazione al freddo all'incisivo superiore solamente nella parte esterna. Mi hanno fatto una radiografia, ma non ha rivelato niente di allarmante: il dentista mi ha detto che non è niente di importante ma va tenuto d'occhio. E' possibile avere informazioni più precise a riguardo?

In genere la sensibilità dentale è dovuta ad una retrazione della gengiva oppure ad erosioni della parte di dente più prossima alla gengiva. Questa parte, per sua natura più sensibile, quando non più protetta adeguatamente, ci fa sentire fastidio con le cose calde e fredde. Se invece, come scrive, la sensibilità manca del tutto, allora potrebbe voler dire che il nervo del dente si è necrotizzato (ossia è morto). Questo può accadere anche senza che ci siano carie, ma ad esempio con un trauma occlusale. Questa situazione in genere richiede che il dente sia devitalizzato.

martedì 0 8 marzo 2016

Ho un incisivo destro leggermente consumato. Non mi fa male nè ho fastidio, ma il dentista mi ha consigliato la ricostruzione, perchè secondo lui si potrebbe ulteriormente danneggiare. Potrebbe essere necessario procedere?

Se l'usura è minima come sembra descriverla lei, non vi dovrebbe essere alcuna esigenza ricostruttiva. Magari potrebbe essere utile però comprendere qual è il meccanismo che ha portato a questa usura in modo tale che non peggiori con il tempo.

martedì 1 6 febbraio 2016

Un anno fa avevo una carie su un molare superiore destro. Il dentista che mi visitò mi disse che avrei solo dovuto devitalizzarlo e chiuderlo, ma alla prima seduta ha utilizzato uno spray che mi ghiaccio la gengiva, sul molare già debole e dopo un mese il dente si sgretolò. Può accadere tutto questo con uno spray?

No, lo spray non può essere causa del suo problema. Se ha poi eseguito la devitalizzazione, si può spiegare in conseguenza di quella una aumentata fragilità del dente che poi sottoposto a carico eccessivo può essersi rotto. Se sono molto menomati, infatti, può essere opportuna fare una corona protesica sui denti devitalizzati per impedire che possano rompersi.

Pagina « 1 2 3 4 5 »

Indietro