Prontodentista.itProntodentista

DISTURBI GENGIVALI

Che cos’è una gengivite?

Un'infiammazione delle gengive che se non trattata potrebbe danneggiare il sistema di supporto dei denti (osso alveolare e legamento parodontale) che mantiene le radici dei denti ancorate alle ossa mascellari.

Cause: i batteri contenuti nella placca, un deposito di batteri incolore e appiccicoso che si deposita a livello del margine gengivale.
Rimedi: rimozione della placca attraverso una corretta igiene orale domiciliare e professionale: spazzolamento dei denti, uso del filo interdentale e di prodotti specifici.


Le malattie gengivali sono divisibili in tre stadi:

  1. Gengivite. Infiammazione delle gengive causata dalla placca che produce tossine e irrita il tessuto: le gengive sanguinano durante la pulizia dei denti e l'uso del filo interdentale.
  2. Parodontite.L'osso che supporta il dente e le sue fibre sono irreversibilmente danneggiate: si formano delle tasche tra la gengiva e il dente che permettono la formazione di placca sotto la gengiva.
  3. Parodontite avanzata.Le fibre e l'osso che sostengono i denti sono distrutti: questo può causare lo spostamento, l'allentamento o anche la perdita dei denti.

Quali sono i sintomi?

  • Gengive gonfie, arrossate, sanguinanti e pus.
  • Denti che sembrano più lunghi a causa della recessione delle gengive.
  • Gengive retratte o separate dai denti, con formazione di tasche sotto il margine gengivale.
  • Modifiche dell'occlusione e allineamento dei denti.
  • Alitosi costante e cattivo sapore in bocca.

Come si possono prevenire?

  • Appropriata pulizia quotidiana dei denti e uso del filo interdentale.
  • La pulizia professionale praticata dal dentista è l'unico modo per eliminare il tartaro e la placca sottogengivale.